Vivere Green

Il bicarbonato di sodio può scadere? La risposta che non immagini

Lo utilizziamo spessissimo in tanti modi diversi. Può diventare un vero alleato in cucina per molte ricette, non solo. Si utilizza anche per le faccende domestiche, soprattutto per rimuovere lo sporco difficile o per rimuovere la muffa. Utile anche per aiutare la digestione. Ma il bicarbonato di sodio può avere una scadenza? Ecco la risposta.

E’ un vero tutto fare naturale ed economico. Lo usiamo proprio tutti il bicarbonato di sodio per tante cose. Possiamo pulire le pentole, lucidare il forno, possiamo utilizzarlo per eliminare cattivi odori, sturare il lavandino. E’ un ottimo rimedio per pulire le pareti domestiche quando è presente la muffa, o per rimuovere le macchie più difficili. Oltre a questi utilizzi, il bicarbonato può diventare un vero alleato in cucina per tante ricette. Ancora, per la sua capacità di neutralizzare gli acidi, viene spesso somministrato in presenza di bruciori di stomaco o gastriti.

Insomma sono davvero numerosi i modi in cui il bicarbonato può essere utilizzato, perciò è bene averlo sempre in casa. Ma quello che non tutti sanno è se il bicarbonato di sodio, dal momento che viene impiegato anche per scopi alimentari, può scadere.

E’ vero che il bicarbonato ha una data di scadenza?

Bicarbonato di sodio

Per legge ogni forma di bicarbonato venduta al pubblico deve presentare una data di scadenza che è generalmente abbastanza ‘aleatoria’, in quanto è un elemento e non una sostanza alimentare. Ma essendo qualcosa di non così stabile, tende a deperirsi dopo un certo periodo di tempo, generalmente dopo 6-8 mesi dalla scadenza sull’etichetta.

Un periodo di tempo che può essere indicativo, in quanto in alcuni casi potrà essere ancora utilizzabile. Tendenzialmente però dopo la data di scadenza, potrebbe perdere l’efficacia. Quindi possiamo dire che il bicarbonato non ha una scadenza fissa, ma se utilizzato dopo un certo periodo di tempo, potrà perdere la sua efficacia. Infine, per capire se ancora è il caso di utilizzarlo, si può provare a mettere una piccola quantità di bicarbonato in un po’ di aceto. A questo punto se la reazione sarà di effervescenza, vorrà dire che il bicarbonato sarà ancora valido per i nostri utilizzi, alimentari e non.